Buon compleanno Bonaldo: 80 anni di storia del design

La storia dell'azienda inizia nel 1936, quando Giovanni Vittorio Bonaldo apre un’attività artigianale per la lavorazione dei metalli ed è a partire dagli anni Cinquanta che comincia la produzione industriale di reti da letto per poi passare, negli anni Sessanta, a quella dei letti in ferro. Rimane straordinaria, per le sue implicazioni future, l’intuizione di realizzare una rete pieghevole, diventata poi uno standard di mercato. L’azienda si specializza successivamente nella lavorazione di tubolari metallici e investe in nuovi macchinari e tecnologie che, nel corso degli anni e fino ad oggi, hanno portato alla produzione di complementi di arredo che spaziano da letti a divani, da tavoli a sedie.

Bonaldo è riuscita a diventare un importante punto di riferimento nel settore dell’arredamento e del design grazie alla dedizione e all'impegno di tre generazioni imprenditoriali. Un importante segno distintivo di Bonaldo è il forte radicamento territoriale e la capacità di rimanere ancorati al Made in Italy, tratti che si concretizzano nell'attenzione alla scelta dei materiali, alla lavorazione in loco di ogni singolo componente e ad un processo di controllo attento e rigoroso.

Il 2011 è un anno che segna un'importante tappa per la storia e lo sviluppo di Bonaldo: viene inaugurato lo showroom. Si tratta di una delle vecchie unità produttive dell'azienda che Mauro Lipparini ha trasformato in uno spazio espositivo di circa 6000 mq, luogo suggestivo ed emozionante in cui è possibile ammirare le collezioni Bonaldo, dai nuovi prodotti alle icone. Lo showroom non si limita però ad essere un luogo di esposizioni ma  viene utilizzato anche per presentazioni e workshop, diventando così spazio altamente rappresentativo e funzionale per l'azienda. Il progetto ha ricevuto nel 2011 il prestigioso riconoscimento “Good Design Award” del Chicago Athenaeum.

In questi anni, grazie al suo know how, l’azienda ha indagato, approcciato e utilizzato materiali fra loro diversi (dai legni alle pietre, dai vetri ai metalli, dai marmi alle ceramiche) e collaborato con più di 20 designer di fama nazionale ed internazionale, fra i quali Carlo Bartoli, Karim Rashid, Mauro Lipparini, Alain Gilles e Ryosuke Fukusada, ottenendo innumerevoli riconoscimenti internazionali, tra cui il Red Dot Design Award, l'iF Design Award e il Good Design Award.

Per festeggiare questo importante traguardo è stato lanciato un  prodotto celebrativo, il Mass Table disegnato da Alain Gilles, che sintetizza perfettamente i valori di Bonaldo. Mass Table si trova anche nel minisito appositamente creato per l'occasione, che ripercorre la storia del marchio attraverso i prodotti di maggiore successo e i racconti dei suoi protagonisti:  www.bonaldo.it/80/