Hulahoop, cerchio a sorpresa

Alla base del progetto è proprio la semplicità della forma, quella del cerchio, che si ripete fino a costituire la base del tavolo. Il nome deriva dal tradizionale gioco dell'hula hoop che, come afferma il designer, è un perfetto esempio di come una forma semplice, se utilizzata in modo creativo, possa diventare un oggetto particolare e sorprendente.

Hulahoop è caratterizzato da un piano minimale e da una struttura composta da anelli metallici che, per effetto prospettico, si sovrappongono, dando vita a un motivo grafico in grado di restituire un’immagine dinamica sempre diversa a seconda del punto di vista. Particolarità di Hulahoop è il contrasto che si crea tra la leggerezza della forma delle gambe del tavolo e la pesantezza del metallo utilizzato per la loro realizzazione. Il risultato è una struttura piena di spazi vuoti che dà vita ad un oggetto capace di distribuirsi in armonia in qualsiasi spazio, conferendogli leggerezza e, allo stesso tempo, un carattere unico.
Una caratteristica fondamentale nella realizzazione di questo tavolo è la perfetta e riuscita combinazione della componente industriale e della componente umana: macchine e uomo lavorano insieme per creare ogni singolo elemento e cerchio che va a comporre la base del tavolo.
Vi presentiamo qui di seguito un video in cui Alessandro Busana spiega la realizzazione di questo design (https://vimeo.com/189946677).

Hulahoop offre numerose combinazioni di materiali e dimensioni. Il piano - dalle linee prive di spigoli, semplici e pulite - è infatti disponibile in differenti tipologie di marmo, legno, ceramica e cristallo. La base decorativa è realizzata in metallo verniciato in numerose tonalità o con finiture in rame, ottone e decapato.