Cabinet de Curiosité

Cabinet de Curiosité

"Questa libreria è un omaggio al mio nonno parigino", racconta il designer Fabrice Berrux. "Nel suo appartamento, una stanza mi affascinava più di qualsiasi altra. Era quella che lui occupava la sera fino a notte fonda: il suo studio, o meglio la sua camera delle meraviglie, il suo cabinet de curiosité. Un luogo per la riflessione, la creazione e i ricordi, dove si mescolavano libri, quadri, maschere, sculture e mille altri oggetti 'indispensabili'". Quindici anni dopo, questi ricordi diventano una libreria concepita come architettura componibile.

Cabinet de Curiosité si compone di sei moduli differenti, liberamente accostabili per ottenere la configurazione desiderata. Ogni modulo è costituito da una facciata e da un numero variabile di finestre e nicchie destinate ad accogliere, organizzare e far risaltare libri, ricordi e oggetti di ogni genere.

Bonaldo consiglia